Nasi lunghi.

Pubblicato: 6 febbraio 2011 in Notes

Leggo oggi che i commercianti italiani hanno tirato le somme della tornata invernale dei saldi. Il risultato è piuttosto sconfortante: vendite in calo del 18%. Risultato tanto avvilente da spingere Federmoda ad annunciare i saldi dei saldi, che si tradurranno in un dar fondo ai magazzini, spacciando tale azione come un’opportunità ulteriore di concludere buoni affari. In realtà il dato più evidente è che molti italiani hanno le pezze alle chiappe, tanto da dover affrontare con cautela anche le svendite. Inoltre un passo in tal senso significherebbe scoraggiare in maniera forte un qualunque acquisto in stagioni a prezzo pieno, quando le cifre raggiungono picchi davvero ingestibili per una famigliola che deve far fronte ad altre spese consistenti. Saldi dei saldi come fumo negli occhi quindi, in un ennesimo disperato tentativo di far girare l’economia in un paese dove tale termine è ormai sinonimo di risparmio totale.

Ma si sa, gli occhi hanno la grande dote di abituarsi alle circostanze, fino a funzionare discretamente anche in condizioni non ottimali. E gli occhi di tutti noi si stanno affinando, sotto i colpi continui di una classe dirigente ancora convinta di poter infinocchiare senza problemi. Il momento critico non impedisce alla gente comune di continuare a ragionare, anzi. E’ proprio nelle difficoltà che si riescono a dipanare i fumi e ad avere una visione più obiettiva della situazione. Ciò che sta accadendo in Paesi neanche così lontani da noi, ci fa capire che quando la misura è davvero colma non c’è dialettica che si salvi. E non c’è saldo del saldo del saldo che possa smentire il fatto che siamo davvero al tubo del gas.

Attenzione, quindi, perchè i saldi estivi sono molto lontani e tutto può accadere. Qualcuno lo dica al ministro Brunetta.

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...